SOLE DI TOSCANA Immobiliare di Monica Papalini

Elenco news

Home > Elenco news

Effettuare un allaccio Enel quando compri casa nuova?

Miniguida step by step

16/04/2021 Autore: Monica Papalini

Quando si compra casa nuova è difficile gestire tanti pensieri che riguardano l'organizzazione del trasloco. Perciò si è sempre alla ricerca di un modo per gestire più facilmente l'allaccio Enel, i contatti con i fornitori, lo spostamento dei beni personali e la burocrazia.

Innanzitutto per ridurre lo stress quando si compra casa può essere necessario delegare alcune delle preoccupazioni. Inoltre avere a mente tutte le informazioni indispensabili, come tempistiche e costi, è perfetto per non andare in panico. Per questo motivo una miniguida su come richiedere l'allaccio Enel può essere una risposta alle proprie esigenze!

Allaccio Enel: i documenti

In primo luogo è fondamentale individuare quali siano i documenti necessari per la richiesta dell'allaccio Enel. Infatti al momento della presentazione della domanda, online o allo sportello, sono indispensabili alcune informazioni. Inoltre è utile una distinzione tra i dati utili per l'allaccio gas e quello luce.

Allaccio Enel gas

Sicuramente tra i dati necessari per l'allaccio gas ci sono:

  • dati personali del cliente
  • indirizzo presso il quale si richiede la fornitura
  • documento che dimostri la proprietà dell'immobile (è valida anche una dichiarazione sostitutiva)
  • tipo di fornitura richiesta per il gas, ad esempio cottura del cibo, riscaldamento o produzione dell'acqua calda (è possibile richiedere l'allaccio per tutte e tre le cose)

Allaccio Enel luce

Invece per l'allaccio luce possono essere richieste informazioni differenti. Tra queste ci sono:

  • dati del cliente, come nome, cognome, codice fiscale o partita iva
  • potenza in kW, solitamente è a bassa tensione per le abitazioni private
  • indirizzo dove dare avvio alla fornitura
  • numero di concessione edilizia

Infine in alcuni casi può essere necessario anche il numero di punti in cui si desidera l'allaccio, la potenza complessiva e il progetto d'insediamento.

La richiesta di allaccio Enel

Prima di ricevere l'allaccio Enel e la fornitura nella propria casa possono passare decine di giorni. Quindi può essere utile occuparsi anticipatamente di questa pratica, preparandosi i documenti sopraelencati e contattando il fornitore.

Infatti il fornitore entra in contatto con il distributore entro 2 giorni lavorativi dopo la richiesta, quest'ultimo si impegna a inviare entro 30 giorni il preventivo al cliente che sarà valido per 3 mesi.

Calcolo dei costi dell'allaccio Enel

Nonostante le molte informazioni presenti online, non è semplice capire quanto costa l'allaccio Enel. Infatti per farlo è necessario individuare i costi fissi e quelli variabili. In seguito è possibile consultare le diverse tariffe e le migliori offerte luce e gas in grado di garantire le condizioni più favorevoli.

Innanzitutto tra i costi dell'allaccio luce ci sono:

  • la quota distanza, quindi la lontananza tra l'impianto domestico e il punto di distribuzione locale
  • la quota di potenza di 70,41 euro per ogni kW richiesto di potenza (solitamente nel caso di fornitura domestica si richiede il 3,3 kW, quindi questo numero verrà moltiplicato per 3)
  • i costi amministrativi del distributore sono di 25,81 euro

Invece per quanto riguarda quanto costa l'allaccio gas è più complesso stilare un preventivo. Infatti sono moltissimi gli elementi che possono variare e determinare l'aumento o la diminuzione del prezzo finale. Tra questi ci sono i lavori necessari per realizzare il collegamento.

Per ulteriori informazioni su come leggere un preventivo o sulle informazioni all'interno della bolletta è possibile visitare questo link.

 

Indietro